8 dicembre 2013

Gruppi d' aiuto per l' elaborazione del lutto per la perdita di familiari suicidi


Cari lettori,
lo studio di psicologia, offre un servizio d' aiuto per le persone, che hanno perso un familiare che si è tolto la vita; un familiare suicida.

L' elaborazione del lutto è un processo difficile, lento che necessità la condivisione con le persone care, e con la propria famiglia.

Spesso la prima reazione delle famiglie che perdono un familiare per suicidio è quella di una glaciazione dell'emozioni; quando in una famiglia un membro si toglie la vita, qualcosa si frantuma per sempre, e quello che resta sono solo scheggie impazzite di domande che feriscono; prima fra tutte PERCHE' ?
Sentimenti di colpa, di aver fallito, di non aver fatto tutto il possibile, e che solo un piccolo e minimo gesto come una telefonata, un sms sarebbe bastato a cambiare l' esito degli eventi, sono i tasselli che costruiscono la nuova identità familiare, basata sulla colpa e sulla vergogna; la propria vita finisce verso un unico buco nero, quello dello stigma del suicidio.

Le persone esterne indicano : Quello è il fratello del ragazzo che si è suicidato; quelli sono i genitori della ragazza che si è tolta la vita; lui è il figlio del genitore suicida. Ma anche la stessa famiglia, non può lasciar andare il defunto cosi facilmente, preferisce accogliere l' infelicità espletando la colpa per il proprio fallimento; smettere di soffrire sembra "uccidere"  per la secoda volta il proprio familiare.


Perchè un gruppo di sconosciuti può aiutare ?

Nei gruppi d' aiuto si incontrano persone che stanno soffrendo le medesime pene; il gruppo viene guidato da uno psicologo. Il gruppo permette di sperimentare un contesto che diventa familiare e intimo, di sostegno e conforto. Un luogo in cui sperimentare che la condivisione del dolore e' possibile. A volte e' necessario attraversarlo velocemente, intensamente, per poi guardarsi indietro e riprenderlo a piccole dosi, piano piano nel corso della vita.

Gli obiettivi che si perseguono all' interno dei gruppi d' aiuto per elaborazione del lutto, sono:

- dar voce a quelle che sono le immagini ricorrenti della morte, anche quando non si è assistito direttamente.

- uscire dall' isolamento

- condividere gli interrogativi rimasti irrisolti

- trovare i modi e le strategie migliori, con cui condividere il dolore entro il gruppo, per poi esportarle all'interno della propria famiglia

- elaborazione del senso di colpa che accompagna generalmente i familiari delle persone che si sono suicidate

- gestire le informazioni e i messaggi d'addio che il defunto può avere o non avere lasciato


Dott.ssa Silvia Rotondi
Per comunicazioni e informazioni psicologiche chiamare
338-2672692 

studio psicologia - psicoterapia 
Corso Trieste Roma - Sant'Agnese Roma
Roma Prati centro 
Balsorano / Sora 
Colleferro 



leggi anche: La morte come processo di guarigione


I gruppi si svolgono ogni 15 giorni e hanno la durata di un ora al costo di 20 euro per partecipante. 

Si svolgono nella sede di Basorano il Venerdi
nella sede di Roma il Lunedi
e nella sede  di Colleferro il Mercoledi

orario pomeridiamo

Nessun commento: